Regolamento giuria e criteri di valutazione del concorso:

Il problema c’è, la soluzione anche!

 

La giuria è composta da 9 membri di cui 5 estratti a sorte tra i soci dell’Associazione Onlus il Pentolino, che abbiamo manifestato la volontà di far parte della giura, e 4 nominati direttamente dal presidente.

Il presidente ha il compito di codificare i progetti ricevuti per non rendere nota la scuola e la classe di provenienza. Per questo motivo presiede la giuria ma non partecipa alle operazioni di voto e si astiene da qualunque informazione o commento che possa influenzare i membri della giuria.

I membri della giuria non devono avere causa di incompatibilità che ne pregiudichino l’imparzialità del giudizio.

Non può ricoprire il ruolo di giurato l’interdetto, l’inabilitato, il fallito, o chi è stato condannato ad una pena che importa l’interdizione, anche temporanea, dai pubblici uffici o l’incapacità ad esercitare uffici direttivi.

Inoltre, è causa di incompatibilità avere vincoli di parentela entro il 3° grado, con persona che abbia partecipato al concorso come studente destinatario del progetto o come docente o dirigente che ne abbia coordinato la realizzazione.

I nomi dei giurati saranno resi noti a partire dal 10 marzo e prima della data fissata per l’esame delle opere, tramite pubblicazione sul sito nella pagina dedicata al concorso.

Una volta costituita validamente la giuria si procede con il fissare la data dell’esame e votazione delle opere che si terrà nella sede amministrativa di Via Saragat, 2 a Senago.

Le opere verranno visionate interamente e in ordine di presentazione. Terminata l’ultima presentazione si procedere al riesame della singola opera e alla valutazione della stessa mediante l’assegnazione di un punteggio che terrà conto dei seguenti criteri:

 

  1. Tipologia
  • Video: 4 o 5 punti (tenendo conto della durata, del numero di partecipanti e della complessità del lavoro svolto)
  • Testo musicale, racconto illustrato o fumetto: 3 punti
  • Testo narrativo senza illustrazioni: 2 punti
  • Disegno: 1 punto

 

  1. Rappresentazione realistica della situazione di difficoltà
  • Da 1 a 5 punti (1 poco realistica à 5 molto realistica)

 

  1. Rappresentazione dell’efficacia della soluzione trovata
  • Da 1 a 5 punti (1 poco efficace à 5 molto efficace)

 

Per i criteri 2 e 3, ciascun giurato procede alla valutazione secondo il suo personale, imparziale ed equilibrato giudizio. Il punteggio sarà riportato su una scheda che al termine delle votazioni, il presidente raccoglierà per procedere al calcolo dei punteggi complessivi rendendo immediatamente nota la classifica dei vincitori.

In caso di parità di punteggio tra opere, si procede alla votazione per alzata di mano per l’assegnazione del posto più in alto in classifica.

Terminata la redazione dell’elenco die vincitori si procede a scrivere un breve giudizio che accompagni le opere almeno dei primi 3 classificati per non ridurre le motivazioni della premiazione a una mera valutazione numerica.

Tutti membri della giuria si impegnano a mantenere segreto il risultato della votazione che, sarà reso noto al pubblico, solo la sera del 02 Aprile presso il Cinema Multisala Le Giraffe di Paderno Dugnano.

I successivi adempimenti relativi alla comunicazione ai partecipanti dell’essere arrivati tra i 10 finalisti e all’invito alle scuole e ai rappresentati delle amministrazioni comunali a partecipare alla serata di premiazione sono affidati al presidente.